martedì 28 maggio 2013

Bestiacce

Ho partecipato ad un concorso molto carino "Bestiacce" organizzato dal Rifugio Galaberna in collaborazione con il comune di Ostana, Parco del Po, Edizioni EDT.
Si trattava di inventare un animale mai visto mettendo insieme due animali diversi. Un concorso rivolto ad illustratori ma anche e soprattutto ai bambini che hanno dato prova di grande creatività.

Ecco la mia "Bestiaccia"

"Nasino Anphibius" © Rossana Bossù

Il Nasino Anphibius volgarmente detto Asino di Fiume è un animale molto docile ma dalla spiccata personalità.

Vive nelle zone paludose e nei laghetti del centro-nord Europa.

Si nutre principalmente di alghe e insetti ma se vi avvicinate a uno stagno tenendo in mano una carota o una mela, ben presto vedrete spuntare il muso del Nasino che ne ha fiutato l’odore, è goloso di frutta e verdura.

Il Nasino è un buon nuotatore, specialmente nello stile rana ma è anche un ottimo saltatore, dotato di robusti arti posteriori che usa anche per scalciare per difendersi dai pochi nemici naturali.

Di sera può capitare di sentire il suo potente canto, emesso per attirare la femmina, anche a chilometri di distanza.

Le uova di Nasino sviluppano dei girini che, pur essendo molto simili a quelli delle raganelle comuni, sono facilmente riconoscibili per la presenza delle lunghe orecchie già allo stato larvale.

Il Nasino è anfibio e per respirare sott’acqua mantiene le branchie dello stato girinico anche da adulto, si pensa che questa incompleta trasformazione dalla forma giovanile sia dovuta a uno spirito “bambino e giocoso” che il Nasino mantiene per tutta la vita che può essere anche piuttosto longeva, quarantacinque - cinquant’anni.

Il Nasino è un animale molto sensibile e intelligente, se si ha la fortuna di diventare amico di uno di loro è per sempre, ama molto la compagnia sia degli umani sia dei suoi simili e spesso lo si può osservare spuntare dalla superficie dell’acqua intento ad annusare il profumo delle ninfee. 


Alcuni momenti della mostra e della premiazione ad Ostana nella suggestiva cornice del Monviso.

Gli illustratori partecipanti

Le "Bestiacce" degli illustratori

Il mio "Nasino anphibius"

Le "Bestiacce" dei bambini




Dalia del Bue e Pino Pace durante la premiazione

  

2 commenti:

Marica Bersan ha detto...

Che carino il tuo Nasino, davvero una creatura interessante... :)

Rossana Bossù ha detto...

Grazie Marica, se ti capita di trovarti nei pressi di qualche laghetto del nord europa magari prova ad avvicinarti alla riva con una bella mela profumata, potresti anche vedere il muso dolce del Nasino spuntare dall'acqua :)